15
Feb
2016
2

Caffeina ed extrasistolia … un rapporto difficile ??

bere-caffe Spessissimo abbiamo sentito parlare del rapporto tra l’extrasistolia ed il consumo di bevande contenenti caffeina … ma è realmente così ?

La questione è stata recentemente affrontata da uno studio riportato sul Journal of the American Heart Association i cui risultati sono tutt’altro che scontati .

SadCoffee650

 

LO STUDIO : Sono stati monitorati con uno studio continuo ec grafico di 24 ore secondo Holter 1388 partecipanti con abitudini alimentari comuni e che non avessero una fibrillazione atriale permanente. Le frequenze inerenti il consumo abituale di caffè , thè , ed il consumo di cioccolato sono stati valutati utilizzando una sorta di foto – sondaggio che ne ritraesse le abitudini alimentari . La coorte studiata , composta dal 46% di individui di soggetto maschile con un’età media di 72 anni aveva una percentuale del 61% di consumatori di una o più di una bevanda contenente caffeina al giorno . Lo studio ha dimostrato l’assenza di differenze nella rilevazione di ectopia tra i due gruppi e nonostante la correzione di eventuali elementi di confusione la mancanza di correlazione tra l’assunzione di caffeina ed i fenomeni ectopici .Non sono stati registrati neppure dati significativi che ponessero relazione con run di tachicardia ventricolare.

CONCLUSIONE : Nonostante la grandezza dello studio non è stata rilevata alcuna relazione tra l’assunzione abituale di caffeina e la registrazione di attività cardiaca ectopica .

RIFERIMENTI DI TESTO :

Arrhythmia and Electrophysiology

  • “Consumption of Caffeinated Products and Cardiac Ectopy”
    Shalini Dixit, BA1; Phyllis K. Stein, PhD2; Thomas A. Dewland, MD3; Jonathan W. Dukes, MD1; Eric Vittinghoff, PhD1; Susan R. Heckbert, MD, PhD4; Gregory M. Marcus, MD, MAS1
  • “Caffeine Consumption and Cardiovascular Risks: Little Cause for Concern”
    Peter W. F. Wilson, MD1; Heather L. Bloom, MD2
2

Potresti anche essere interessato a

Morte improvvisa: identificato un nuovo pattern ECG
Un calcio alle aritmie…
Quando il cuore cavalca il fulmine
Di notte sbagliamo di più?

3 Commenti

  1. conosco lo studio lo ritengo inutile ,chi fa il medico da anni ,conosce l ‘insonnia e le aritmie indotte o aggravate da eccessiva introduzione di caffeina .noi cardiologi consigliamo tre tazzine di caffè’ al giorno.un gruppo di milano ne suggeriva fino a 6 .non condivido.se i miei numerosi pz scompensati ne prendono più’ di 2 già’ stanno male. C’E’ LA MEDICINA DEI TRIAL E QUELLA DEL MONDO REALE .SALUTI

    1. Giuseppe

      Franco potresti spiegarci perchè lo studio è inutile? quali sono i punti deboli e gli errori metodologici?…. sono sicuro che non era un’affermazione da medicina autoreferenziale.
      Grazie

  2. Personalmente lo posso confermare nella mia ex abitudine di abusare con i caffè e bevande energetiche in particolare durante i turni notturni…unico fastidio una frequenza tendenzialmente alta 90b/m nessuno ectopia. … diverso quando capita di assumere ad esempio devongestionati sua per OS o intranasale allora si che extrasistoli diventano fastidiosi….. ripeto mia piccola esperienza. … Felix ottimo articolo 😉 !

Lascia un commento

EMPills newsletter
Leggi gli ultimi post pubblicati sul blog
Rispettiamo la tua privacy