giovedì 18 Aprile 2024

FOAM: la medicina d’urgenza sul web

Possiamo dire che i blog che trattano di argomenti inerenti alla medicina d’urgenza crescono di giorno in giorno tant’è che è difficile star loro dietro. Il rischio come è stato detto in più occasioni è un sovraffollamento di informazioni. Mike Cadogan ideatore di uno dei siti web di riferimento per chiunque sia interessato alla Emergency Medicine:  Life in The Fast Lane  e del progetto GMEP (Global Medical Education Project), ha pensato di catalogare e mettere insieme tutti blog e i podcast attualmente presenti sul web in modo da farne una enorme risorsa accessibile a tutti: FOAM – Free Open Access Education

Che cos’è quindi il progetto FOAM?
Viene spiegato con poche parole da Andy Neill  autore del blog Emergency Medicine Ireland ed illustrato da questa presentazione di Mike Cadogan al recente ICEM 2012 di Dublino che possiamo vedere nel video registrato proprio da Neill, ma quanti e quali sono le risorse attualmente disponibili liberamente sul web?


Mike Cadgoan on FOAM at ICEM2012 from Andy Neill on Vimeo.

LIFTL le ha recentemente pubblicato l’elenco e i riferimenti sul blog FOAM EMCC Bloggers

Questo un  breve sommario:
– I blog nell’arco di 18 mesi sono passati da 67 a 130
– L’aggregazione ai social media è altrettanto importante
  77% – Twitter (100/130)
  42% – Facebook (55/130)
  20% – Google + (26/130)
  15% – YouTube o Vimeo (20/130)

  Circa il 20% impiega  multimedia esterni o Itunes

Un numero crescente di blog rispetto a un tempo, ha più autori

La distruzione geografica interessa 17 paesi:

USA (75),                          
Australia (22),
Canada (5),
Regno Unito (4),
Nuova  Zelanda (4)
Italia (3)
Spagna (3)
America latina (1)
Cile (1) 
Croatia (1)
Francia (1),
Germania (1)
Ireland (1),
Israel (1)
Malesia (1)
Scandanavia (1)
Singapore (1)
Svezia (1) 

E’ possibile eseguire la ricerca di un singolo blog/podcast attraverso questo link: emgoogle.com

Cadogan commenta che il gran numero in continua crescita di blog e podcast in medicine d’emergenza e critical care è legato probabilmente alla natura del lavoro e anche dall’interesse che suscita nel pubblico in generale.

Ringraziando l’editor in chief di Life in the Fast Lane per l’enorme lavoro svolto, mi permetto di fare alcune osservazioni:

– considerando proprio la natura e la peculiarità ed il numero di persone coivolte quotidianamente in questo  lavoro mi sarei aspettato un numero ancora maggiore di blog. Alcune enormi e popolosissime regioni del mondo come Brasile, Cina, India e Russia mancano all’appello. Interessante sarebbe vedere se questo bisogno di comunicare sia realmente carente in tali luoghi e per quale motivo.
– Last but not least credo vi sia sempre più forte la necessità di ottenere uno strumento di traduzione delle lingue open source che consenta veramente a tutte  le persone di poter leggere e interagire con i blogger  di tutto il mondo, ma so che anche su questo Mike Cadogan sta già lavorando.

Carlo D'Apuzzo
Carlo D'Apuzzo
Ideatore e coordinatore di questo blog | Medico d'urgenza in quiescenza | Former consultant in Acute Medicine | Specialista in medicina interna indirizzo medicina d’urgenza e in malattie dell’apparato respiratorio | #FOAMed supporter

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

dal nostro archivio

I più letti