lunedì 20 Maggio 2024

Lussazione della mandibola: Gromis method

Ridurre una lussazione mandibolare spesso è complicato e richiede la sedazione procedurale per vincere lo spasmo dei muscoli massetere e temporale. Sull’onda della tecnica di Cunningham utilizzata per ridurre le lussazioni di spalla, è stata recentemente pubblicata su ERCAST una nuova tecnica “dolce” ideata e presentata dal Dr Daniel Gromis. Vediamola insieme.
Essenziale per ottenere il risultato permettere al paziente il massimo rilassamento possibile.

How to reduce a mandibular dislocation from Rob from ercast on Vimeo.

Per ottenere questo l’ideale è lavorare in una zona “tranquilla” del pronto soccorso possibilmente silenziosa.

Spiegare bene la metodica e tranquillizzare il paziente sul fatto che non sarà dolorosa sono accorgimenti altrettanto fondamentali

E’ necessario avere la collaborazione di un aiutante cui compete il massaggio del massetere che può durare 1-5 minuti o anche di più , a seconda della situazione clinica, prima dell’inizio della manovra di riduzione e che deve continuare durante la stessa.
Il massaggio deve essere fermo e continuo

 Schermata 2016-05-29 alle 12.40.08
E’ importante inoltre invitare il paziente a respirare con la bocca in quanto questo è in grado di rilassare la muscolatura

Prima di iniziare la manovra di riduzione vera propria assicurarsi che il paziente sia completamente a suo agio.

 La manovra consiste in una trazione lenta costante verso il basso e indietro usando il polso come fulcro senza strappi in modo da evitare lo spasmo muscolare

Schermata 2016-05-29 alle 12.41.47

 

La tecnica appare promettente e ha un suo razionale avendo inoltre il vantaggio di evitare la sedazione procedurale; non ci resta che iniziare a provarla.

 

Carlo D'Apuzzo
Carlo D'Apuzzo
Ideatore e coordinatore di questo blog | Medico d'urgenza in quiescenza | Former consultant in Acute Medicine | Specialista in medicina interna indirizzo medicina d’urgenza e in malattie dell’apparato respiratorio | #FOAMed supporter

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

dal nostro archivio

I più letti