lunedì 25 Gennaio 2021

Pensieri di fine anno

Fabio De Iaco

Quanto vale il tempo al tempo del Covid?

Il tempo dei nostri morti, ma anche di chi con loro avrebbe condiviso quel tempo perduto. Quel tempo che era lì, pronto, disponibile: cancellato dal virus.
Quei mesi e quegli anni vanno moltiplicati: forse per due, forse di più.

Il tempo dei vivi, anzi, dei sopravvissuti: quanto peserà il tempo della malattia sulla loro esistenza?
E il nostro tempo?
Noi che, probabilmente unici, siamo stati insieme protagonisti, testimoni e vittime del tempo del virus. Quanto tempo abbiamo sottratto agli altri e a noi stessi?

E il mio, di tempo?
Quell’anno in più all’anagrafe quanto vale oggi per quel che sono diventato? Qual è davvero la mia età, dopo l’anno del virus?

Non c’è cura per il tempo perduto.
Ma c’è un vaccino, per il futuro, per far sì che il tempo che verrà conti in negativo e ci faccia recuperare almeno un po’ di quel abbiamo lasciato indietro.

wasted-time

Sperare.

Pesare davvero il tempo buono.
Sorridere, quando lo racconteremo, ripetendoci che alla fine ce lo siamo ripreso, quel tempo.
E ne abbiamo compreso il vero valore. Che troppe volte non avevamo pesato nella maniera corretta.
Ricordarcelo.

Buon anno a noi.

Rispondi a Fabio  @fabiodeiaco

Francesca Fulco

Ho vissuto questa pandemia in tre differenti continenti, trascorrendo mesi in ciascuno di essi.
Ho incontrato un’immensa varietà di esseri umani – in termini di nazionalità, professione ed esperienze di vita.

La comprensione del fatto che questa pandemia fosse un evento reale e non di una costruzione politico-mediatica è arrivata tardi. Rendendomi però conto delle dimensioni di quanto si stava verificando, della intrinseca eccezionalità dei fatti, mi sono sempre concessa del tempo per valutare la situazione e decidere come muovermi. Il tempo è una risorsa ancora più preziosa dei soldi. Quantomeno finora, questa mia modalità operativa ha funzionato: dall’Asia, all’Africa, all’Europa. Sono in prima linea e ho il lusso di poter raccogliere un’esperienza diretta. Posso ascoltare. Posso osservare.

Non ho a disposizione né dati né competenze per fornire un’analisi di valore scientifico. Ho un’anima, però, che ha raccolto parole. Le troverete qui di seguito. L’esercizio è quello di lasciare che ciascuna di esse stimoli la visualizzazione di un evento correlato, qualcosa che colleghi la parola con la pandemia. L’obiettivo è di raccogliere sorrisi, poiché di lacrime ne sono state versate veramente troppe.

Imprevedibilità
Incomprensione
Esperti virologi, epidemiologi e fake news
Paura
Morte
Virus e polmonite
Pronazione e ventilatori
Farmaci steroidei e ibuprofene
Resilienza
Elasticità e dinamicità dei sistemi
Abbracci
Divano e TV
Un’estate al mare e un Natale senza Messa di mezzanotte
Unione nella solitudine
Bandiere ai balconi e canti di quartiere alle finestre
Dispositivi di protezione individuale
Maschere FFP1, FFP2, FFP3
Maschere N95 per gli amici di influenza statunitense
Vaccino

Progettualità e pazienza: smettiamola di sperare in una soluzione facile e immediata. Dobbiamo pretendere lo sviluppo di una consapevolezza di gruppo, informata. I sacrifici fatti sono già innumerevoli, ma spesso dettati dalla fretta, un pò confusi e disorientati. Il nostro futuro dipende da noi. Agiamo in armonia e sostenuti da un sentimento di collaborazione; aiutiamoci, poiché l’unica alternativa è la selezione naturale.

Francesca Fulco

Rispondi a Francesca @Frances40167745

Susanna Gallo

Cari tutti i lettori,
Quest’anno è stato strano, diverso, triste e pieno di ansie..ma come in ogni situazione difficile si deve sempre cercare di imparare qualcosa..ci sono state privazioni, angosce nel lavoro e nella vita quotidiana, abbiamo visto la nostra “libertà” come deprivata e bloccata dalla malattia, dalle paure e dai mille tentativi di arginare una malattia nuova, sconosciuta e infingarda.

Ma abbiamo anche imparato a cavarcela con inventiva, con coraggio, con forze d’animo sacrifici e pazienza.

Abbiamo forse capito (magari non tutti con la stessa profondità) il valore di un abbraccio ai nostri cari, il valore di un bacio di arrivederci o l’importanza di poter dire addio ai nostri cari nel momento del distacco. La difficoltà di non poter vedere le nostre famiglie , prima a volte un po’ date per scontate e un po’ neglette.

Abbiamo visto persone reinventarsi un lavoro ed un modo di affrontare il dolore e la perdita con dignità e devozione.

Abbiamo conosciuto professionisti che ci hanno insegnato tanto e a cui forse anche noi abbiamo lasciato qlcs.

Abbiamo gioito per ogni dimissione di pazienti lottatori che hanno battuto la malattia ed abbiamo sofferto facendo un pezzo di strada con coloro che non ce l’hanno fatta ed hanno lasciato un vuoto nel cuore dei propri cari, ma ammetto anche nei nostri.

learned

Abbiamo forse imparato che nulla è scontato..che ogni giorno della nostra vita è un dono..che abbiamo tanto da dare e tanto da fare per chi è meno fortunato…e se spostiamo lo sguardo un po’ più lontano, in posti con maggiore povertà di risorse, assenza di libertà e comodità, paesi con guerre e devastazioni che sono il loro pane quotidiano della vita e delle giornate, sappiamo comunque che anche ora, bella nostra disperazione , oggi siamo tutti molto fortunati di ciò che abbiamo…dobbiamo dire grazie allo Smart working che non ha fatto perdere posti di lavoro, del computer e Wi-Fi che ha provato a non far perdere anni di studio ai più giovani, alle associazioni di volontariato che hanno cercato di aiutare gli “invisibili” della società…
ed ad un sistema sanitario che ogni giorno ha provato a dare il meglio per tutti coloro che sono stati accolti (anche in situazioni come una pandemia che non avremmo mai pensato di dover affrontare)..

Abbiamo perso amici, nonni , genitori, uomini e donne con una storia alle spalle e tante cose ancora da fare nel mondo…portatori di storie e conoscenze che purtroppo sono volate via con loro..e proprio dal loro esempio dobbiamo trarrel’insegnamento che ogni giorno è nuovo , è una scoperta..è un regalo che riceviamo per noi ma soprattutto per far stare bene gli altri, come possiamo , ma con tutto il cuore che abbiamo.

Questo 2020 non è solo da lasciare alle spalle o un anno su cui puntare il dito e fare elucubrazioni complottastiche su chi ha sbagliato e chi no.

È un anno che ci deve portare ad essere felici di poter passare un altro giorno sulla terra con qualche momento di egoismo in meno e con la forza di fare del nostro meglio per essere migliori per noi stessi ma soprattutto per chi ci circonda.. addio 2020 e benvenuto un nuovo 2021 , sperando che ci ispiri ad essere sempre la parte migliore di noi stessi . Un abbraccio forte a chi a perso qualcuno ma che lo porterà sempre nel cuore, un abbraccio a chi ha potuto ritrovare una parte della sua famiglia guarita dalla malattia, un abbraccio a chi ha capito come amare diversamente e più a pieno, un abbraccio a chi il 2020 ha portato ispirazione ad essere più felice del momento presente…dai momenti di difficoltà tiriamo fuori unghie e denti per lottare ed è quello che ognuno di noi ha fatto in questi mesi..vi auguro che nel 2021 il vostro amore e la vostra vita sia più consapevole e meno scontata e che porti ad un po’ di serenità in più ed ad una nuova rinascita
Un abbraccio di cuore
Susanna

susy-gallo

Rispondi a Susanna @siusy84

Articolo precedenteHFNC e Asma
Articolo successivoDimissibilità dei soggetti COVID-19?
Carlo D'Apuzzo
Ideatore e coordinatore di questo blog | Medico d'urgenza in quiescenza | Former consultant in Acute Medicine | Specialista in medicina interna indirizzo medicina d’urgenza e in malattie dell’apparato respiratorio | #FOAMed supporter | @empillsdoc

6 Commenti

  1. Grazie di aver dato voce al mio dolore alla mia rabbia alla mia impotenza e alla mia irriducibile professionalità.
    Buon 2021 cari colleghi, col cuore

    Paola Brasca
    MEU ASST OvestMilanese

  2. Sono medico di famiglia ma seguo sempre com interesse questo blog dai tempi del mio tirocinio in Ps. Grazie per questa tua intensa condivisione. Sicuramente il vaccino é, per noi, un’iniezione di speranza. Buon 2021 Carlo e a tutti voi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

dal nostro archivio