giovedì 23 Maggio 2024

Scusi dottore, ho un pelo in gola…

E’ domenica e, come capita almeno nelle prime ore della mattina, non vi sono molti pazienti in attesa di essere visitati. E’ il turno di una florida signora dal marcato accento pugliese che entrando esordisce ” scusi dottore, sono già venuta ieri sera e la sua collega mi ha detto che forse è una allergia ma a me sembra di avere un pelo proprio sul pendaglio…”

La signora comincia a raccontare di avere appena iniziato ad assumere un prodotto a base di fibre a scopo lassativo e nella serata era comparso un intenso fastidio all’ugola, il pendaglio per l’appunto, come se ci fosse stato un pelo , tant’è che sia da sola che con l’aiuto della figlia aveva cercato di rimuovere quel fastidioso corpo estraneo.Visto che però il fastidio non passava aveva deciso di venire in pronto.

Visitata dopo una  discreta attesa, era stata rassicurata dell’assenza di corpi estranei e trattata con un po’ di cortisone.”Mi ha fatto bene, dice, ma sono convinta che il pelo ci sia davvero, mi può vedere la gola?”. La visito, l’ugola è edematosa e disepitelizzata, nessun segno di reazione allergica importante e nessun…pelo.
Si rilassa. Comincia a parlare di sé, della sua vita, di come, ormai più che sessantenne, fosse “salita” a Torino per aiutare la sua figlia più giovane a cercare un lavoro e forse anche un marito. E’ un fiume in piena, inarrestabile. Una simpatia senza pari. Tutti nella sala visita si godono questo intervallo di inaspettato relax. Devono passare dieci minuti buoni prima che, guardando la lista di attesa che si allungava, riuscissi a fermarla e dimetterla con la prescrizione di un antistaminico e un controllo clinico dal medico curante.

Facendo il nostro lavoro, non sono poche le volte in cui ci domandiamo perché continuiamo a farlo, poi si fanno incontri come questi e abbiamo la risposta; perché qualche volta aiutiamo i nostri pazienti e qualche volta loro aiutano noi e tornando a casa siamo contenti di dire sorridendo : ” non sai cosa mi è capitato oggi”

Come vedete anche io oggi mi sono preso un momento di relax da trials, procedure e linee guida. Ogni tanto ci vuole anche questo…

Carlo D'Apuzzo
Carlo D'Apuzzo
Ideatore e coordinatore di questo blog | Medico d'urgenza in quiescenza | Former consultant in Acute Medicine | Specialista in medicina interna indirizzo medicina d’urgenza e in malattie dell’apparato respiratorio | #FOAMed supporter

1 commento

  1. Morale: Non un lavoro di pronto Soccorso…un bel ticket per codice bianco (non urgenza, per quanto reazione allergica, facilmente gestibile dalla GM o dal MMG), spero…Una bella visita (suppongo siano stati auscultati anche polmoni e cuore, oltre che palpato l’addome e visionate le caviglie e ispezionati i polsi principali…)25 euro per una visita completa, con prescrizione di farmaco…wow! Una vera occasione!!! 😉
    Ah, quante risorse rubate al Pronto Soccorso…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

dal nostro archivio

I più letti